Torta alla tripla arancia

Di Daniela

albero Natale

L'abero di Natale è li, bello colorato, luminoso e pieno di palline : le ragazze , insieme a mia nipote, ogni anno si muniscono di musica adeguata (la cosa più moderna è "We are the world" ;-)) e lo prepararno se possibile il pomeriggio del 1°dicembre,  insomma il primo giorno che hanno libero tutte a ridosso di questa fatidica data. Eì' così da un sacco di tempo, da quando le due più grandi hanno avuto la possibilità e il permesso di appendere da sole le decorazioni... è stata una grande conquista!

DSCF0195

E io , devo dire la verità mi commuovo ogni volta che le vedo decidere con serietà e precisione quale può essere il punto più adatto per posizionare le luci, e se è meglio privilegiare le decorazioni di una certa forma, rispetto ad un'altra, fino al momento clou della sistemazione del puntale, che in realtà è nato per tutt'altro scopo (era una decorazione per pandoro), ma le ragazze hanno deciso che quella è la posizione perfetta per lui.

natale

E non  discutono, non strillano, lavorano in perfetto accordo, cantando: credetemi è veramente un fatto incredibile!!! Naturalmente poi c'è anche il presepe da preparare... e anche lì c'è l'addetta alle montagne, al muschio, agli animali e alle statuine; quest'anno, poi, vale ancora di più: la maggior parte dei personaggi ha avuto la ventura di fare un bel tuffo nell'acqua per via dell'alluvione. Tra tutte queste decorazioni ce ne sono alune che hanno veramente un numero di anni tale da far sentire un bambino perfino Matusalemme: sono dei nonni e alcuni anche dei bisnonni, un po' malandati, in verità, e non di incredibile bellezza o proporzione, ma qui piacciono ancora a tutti.....

Torta alla tripla arancia 

triplo arancio

Dovessi dire la verità, è più di un anno che questa meraviglia girovaga nel nostro archivio delle cose "da fare": me ne ero talmente innamorata che l'avevo proposta anche durante le lezioni di cucina dello scorso gennaio, mandando in estasi le signore che con me l'avevano provata.
Poi, tra un "la metti tu?", "no, aspetta la metto io", "bene, ma aspetta un attimo, prima c'è questo o quest'altro",  insomma tra una cosa e l'altra è rimasta nel cassetto. Ma ora non si poteva proprio più tacere!! E' una delle torte più buone che noi abbiamo mai preparato, semplicissima, con un colore delicato ed invitante come il suo profumo e la speciale qualità di dare "dipendenza": immaginatevi che la prima volta l'ha preparata Ale, ma poi, siccome non riusciva a smettere di mangiarla ed era a dieta al momento, ne ha passata metà a me, che ero pure a dieta, ma tant'è il lavoro sporco bisogna bene che qualcuno lo faccia, no? :-)
Ora la passo anche a voi : provate un po' l'effetto...
Ingredienti per una teglia 20/22 cm

TRIPLA ARANCIA 2
110 g di burro morbido
325 g  zucchero (1 ½ cup )
2 uova
150 g di farina (1 ½ cup) auto lievitante (oppure  con 3 cucchiaini di lievito)
40 g di cocco disidratato
2 arance non trattate
per lo sciroppo
225 g di zucchero (1 cup)
il succo di 2 arance(2/3 cup )
acqua (qui potete andare ad occhio : il succo di due arance e poi regolatevi da lì. Indicativamente, stesso peso di liquido quanto di zucchero) (1/3 cup)

TRIPLA ARANCIA

Mettete 2 arance in un pentolino con l’acqua fredda ricoprendole. Appena l’acqua giunge a bollore fate passare 3 minuti e poi spegnete. Scolatele e ripetete l’operazione altre 2 volte sempre partendo dall’acqua fredda. Scolatele l’ultima volta e mettetele in un frullatore tutte intere riducendole ad una poltiglia piuttosto fine. Montate con la frusta il burro e lo zucchero finché non sono gonfi e ben amalgamati. Aggiungere le uova una per volta, per evitare che si divida, sempre utilizzando la frusta. Per ultime aggiungere le arance frullate. Lavorate per alcuni minuti a velocità media, se usate un robot.
Aggiungete ora la farina setacciata e il cocco (ed eventualmente il lievito) Versate il composto in uno stampo imburrato di circa 22 cm mettendo sul fondo della carta forno. Infornate a 180° per 35/40 minuti Preparate nel frattempo uno sciroppo molto denso con il succo di arance. Sfornate la torta e lasciatela raffreddare per alcuni minuti, poi rovesciatele sopra lo sciroppo mentre è ancora nello stampo.
Potete mangiarla tiepida o fredda: è squisita in entrambi i modi.
Buonissima giornata a tutti
Dani

Condividi post

Repost 0
Commenta il post

Daniela 12/18/2011 20:57

@ Speedy70 e Günther : grazie mille a entrambi!

Günther 12/18/2011 19:04

niente male questa torta mi piace molto come è venuta :-))

speedy70 12/16/2011 17:43

Grazie cara, questa torta è golosissima, la annoto!!!!!

Daniela 12/15/2011 17:40

Ciao Pellegrina! Tripla sta solo al posto di al cubo o al quadrato per dire "esaltata al massimo" ... insomma solo un modo di esprimere l'esaltazione del frutto, nulla di tecnico :-)!
Per lo zucchero, anche io non amo l'eccesso di dolcezza, ma, secondo me, con questo quantitativo si bilancia bene l'amarognolo che resta dopo il trattamento dell'arancia intera e il gusto leggermente asprigno del succo d'arancia. Nulla ti vieta però di provare a ridurlo e poi decidere la versione che preferisci. Pignoleria assolutamente perdonata ;-)) Buona serata e a presto :-)

Pellegrina 12/15/2011 12:36

Sembra molto buona. Scusa la terrificante pignoleria: perché "tripla"? cioè, le arance sono nell'impasto e nello sciroppo ("doppia") oppur sono quattro ("quadrupla"), ma la tripla da dove salta fuori? Non è che mi sono persa qualcosa? Grazie :-)
P.S.: lo zucchero per me è molto. A diminuirlo si rischia troppo con l'amaro dell'albedo o no? Grazie doppio :-))

Daniela 12/15/2011 11:53

Che bel regalo Babi!!! Ti puoi sbizzarrire in ogni modo possibile ed immaginabile!! Adoro le arance, sono tra i pochi frutti che posso mangiare e in stagione ... esagero sempre un po'!
Buona giornata

L'angolo cottura di Babi 12/15/2011 11:21

Questa delizia me l'ero persa, in questi giorni passare un minuto a leggere i blog è davvero un lusso! E' perfetta, perché ieri ho comprato una cassetta piena di arance non trattate, tutta felice quando arriva mio marito noto un'enorme e pesantissima borsa. Brivido!! Mi dice: "Mia mamma ci ha regalato le arance!!" Evvai, ora vivremo di spremute, dolci, primi e secondi tutti a base di questo splendido frutto ;)

Daniela 12/14/2011 23:21

Brava Assunta!!!
Poi dimmi :-)))))

Assunta 12/14/2011 18:28

Questa torta è da svenimento!!!!!!
la faccio, eccome se la faccio!!!! ;-)

Daniela 12/14/2011 17:24

@ Vero Saretta, anche di queste piccole cose rilassanti e piacevoli :-))))!! Un bacione

@ Elenuccia, si hai capito bene : le arance con la buccia ,delle quali, come scrivevo, meglio se siamo certe della provenienza, perdono con il procedimento del bollore dato e "bloccato" l'eccesso di amaro, ma lasciano un sapore particolare all'impasto... Prova, val la pena!!!! Buona serata e se hai ancora qualche perplessità, dimmelo e, se posso, ti chiarirò il punto dubbio . Baci

Saretta 12/14/2011 17:12

Allestimento albero, profumo d'arancia, ninnoli a volontà..Natale è anche questo che bello!

Daniela 12/14/2011 17:00

@ MArio, ora vado a vedere! Le bimbe intanto mi pregano di dirti che tu e miss D siete due miti!!!!
Vada per l'informazione suil G Marnier, magari è la volta buona per vederci : magari doppi, per via dell'alcool, ma insomma ;-))))))

@ Dada assaggia e poi dimmi !! :-) Un bacione e buona serata

elenuccia 12/14/2011 16:52

Questa sara' sicuramente mia al piu' presto. Adoro le torte agli agrumi. Quindi se ho capito bene due arance (con la buccia?!??) per la torta e il succo di due arance per lo sciroppo?

Dada 12/14/2011 16:32

Quanto mi ispira questa torta!!! Ne facevo una simile, ricetta di una signora di Siviglia, ma questa è ancora più golosa: la proverò al più presto:)

Gambetto 12/14/2011 16:25

Link...spediti...:))

Gambetto 12/14/2011 16:03

Giusto per farti intuire quanto possa essere deviato sul fronte Tim Burton (non per tutta la sua produzione ovviamente...) in quella specie di salotto che abbiamo campeggia in modo tronfio ed elegante da una mensola alta un Jack Skeletron con tanto di Zero (il cane) scodinzolante realmente al suo fianco...
L'anno scorso ho anche fatto vedere a MissD. per la prima volta il film e fortunatamente le è piaciuto ehehehehe
Per il resto non appena lo trovo ti mando in privato il link dell'acquisto mancato...fammi sapere ;)
Un abbraccio e se usi tutto quel Grand Marnier fai un fischio che corro :P ahahahahahaha

Daniela 12/14/2011 15:45

Pat, non sottovalutare la nipote, quarta fra cotanto senno e più grande d'eà di tutto il gineceo casalingo :-))). E soprattutto, non meno esuberante!! Si hai ragione, sono i miei momenti salva tristezza: quelli che cerco di richiamare alla memoria ppena un momento no mi attanaglia! Per la torta, che dirti: prova 'sta meraviglia e fammi sapere! :-) Un bacione grandissimo

Patty 12/14/2011 15:35

Quello dell'albero non è il momento più bello? Io mi ci galvanizzo come una matta ed ogni volta che tiro fuori le decorazioni dell'anno prima che si sono arricchite di nuovi pezzi, resto sorpresa :"oh questa l'abbiamo presa lì, questa là, e questa com'è bella, guardaaa...è tutto un esclamare e gioire insieme a mia figlia e mio marito. Che bello avere 3 figlie che riempiono la casa in questi bei momenti. Questa torta devo dirtelo ma è da mancamento. Ho già copiato la ricetta perchè la voglio fare subito. Ahhh che buon profumo di aranciaaaa.....Ti abbraccio forte. Pat

Daniela 12/14/2011 15:14

@ NOOOOOOO Mario : noi amiamo moltissimo Jack Skeletron e Co.!!! E per noi intendo TUTTO il gruppo femminile di casa!! Vedi la nostra sintonia e in particolare la tua con le creature, raggiunge raccapriccianti livelli!!! Hihihihihi movera Miss D, cosa deve sopportare.... Per il Grand Marnier potrei pensarci.... magari anche più spesso , dovesse tenerle così tranquille sempre !! :-)))
Bacissimi

@ Gloria grazie dei complimenti per la fetta, che ,sai , apprezzo moltissssimo. In più mi fa proprio piacere aver suscitato ricordi e somma soddisfazione, averti suggerito anche una ricetta ricercata! Bacioni :-)))))

gloria cuce' 12/14/2011 14:36

Mi hai fatto ricordare quando facevamo l'albero io e mia sorella e poi mia mamma dava il tocco finale. Ora lo faccio con i miei figli che invece di aiutarmi distruggono ma almeno con su "white Christmas" a ripetizione canto sempre.
Questa torta la mangiavo sempre nel mio ristorante-snack bar preferito a Londra quindi questa ricetta te la rubo subito subito.
Bellissima quella fetta!

Gambetto 12/14/2011 13:12

No, c'è stato un misunderstanding, io intendevo che tu usassi il Grand Marnier nel dolce per 'rassenerare' chi lo mangiava per colazione! ehehehehe
Ok, ok, l'albero non è obeso...è bello ciccione però, ah voi donne!...MissD avrebbe messo qualsiasi cosa su quei rami...anche lei...io mi sarei limitato all'indispensabile e pensare che tra l'altro mai come quest'anno avevo visto delle palline (4 in verità...) che erano l'ideale per il nostro abete, un tantinello diverse...peccato il prezzo e la fattura pessima...
Per la cronaca erano personaggi-ninnoli di Nightmare Before Christmas...Jack Skeletron in testa. Adesso capisci perchè qualcuno pensa che io sia un mostro...metà Furio...metà ragazzino :D hahahahahaha
Un saluto a tutta la combriccola li e grazie per la pazienza che hai con me :P

Acquolina 12/14/2011 12:59

che belli i preparativi del Natale, sono la parte che amo di più, in compagnia e con una bella fetta di torta ancora meglio... :-)

Daniela 12/14/2011 12:47

@ Sonia è proprio così : una delizia!!! :-)) Buona giornata anche a te!

@ Si, le ragazze sono una gioia, specialmente quando sono così tranquille! La torta è un delirio morbidoso e profumato....Si sente che mi è piaciuta :-)))))? Bacissimi

Daniela 12/14/2011 12:44

@ Mario, in effetti la mattina della giornata dedicata all'albero, preparo alle bimbe latte speziato con cioccolata per "tonificarle"! Sarà questo il motivo? Comunque finchè lo spirito funzione non voglio indagare troppo a fondo . e nemmeno controllare la scorta di Grand Marnier! E poi il mio albero NON è obeso di ninnoli: al massimo leggermente sovrappeso! Per la sostituzione un po' di farina di mandorle : meno originale ma buonissimo ugualmnte!
Baci alla truppa, Piccoletto compreso!

@ Simona grazie ed un abbraccio grandissimo, oltre agli auguri ricambiati, ovviamente!

@ Brava Pippi, non essere indolente come noi!!! Anche perchè vale la pena di provarla in fretta!

cristina b. 12/14/2011 12:27

oooops, oggi per me i congiuntivi sono un optional... :)

cristina b. 12/14/2011 12:26

e credo bene che dà dipendenza: è sublime!!!
troppo tenere le tue ragazze... :))))

Sonia M. 12/14/2011 11:31

La immagino profumatissima e morbida morbida in bocca ;)
Buona giornata
Sonia

Pippi 12/14/2011 10:19

A vederla sembra davvero invitante.,vedremo di non farla stare tanto nel nostro di archivio...hihi..

Simona 12/14/2011 09:54

questa ricetta mi intriga tantissimo, originalissima! immagino già il profumo....che brava sei!...e davvero vi auguro che questo natale quest'anno ancora + particolare vi porti tanta serenità, ve la meritate + che mai dopo quello che avete sopportato! buona giornata

Gambetto 12/14/2011 09:16

Mi piace molto il clima che hai descritto ed ancor di più mi sono goduto la torta finale con ricetta segnata, perchè adoro i dolci all'arancia.
A questo punto qualche domanda è d'obbligo?
Il clima affettuoso senza screzi è dovuto al fatto che cucina queste delizie o magari aggiungi un dito di rhum nel caffe&latte della mattina??
Sicuro che nel dolce non vada un litro di Grand Marnier??
:D ahahhahhaha
Scherzi a parte...come lo sostituisco il cocco please help me parola che non dico niente su l'albero "obeso" di ninnoli che ho visto in foto! :) ehehehehehehe