Li ho fatti rustici e più naturali?? Si!! Ecco gli Alfajores Rough!

Li ho fatti rustici e più naturali?? Si!! Ecco gli Alfajores Rough!

Che io li adori è indiscusso. Che Dani li adori... penso anche. Che voi li adorerete... non c'è dubbio!

Premessa: li ho preparati per chi come me, ama le farine alternative alla 00, dai sapori più intensi e le consistenze più decise, meno raffinate... e per gli intolleranti ai latticini, visto che ho sostituito il burro con l'olio evo!!! Quindi, meno proteine animali e farine meno raffinate e più digeribili.

Di cosa sto parlando?

.... degli Alfajores ovviamente.

Io non sono vegetariana, ne ho intenzione di diventarlo, ma ritengo sia interessante imparare a cucinare in maniera differente (e a volte più salutare e vario) dai nostri amici vegetariani e vegani.

Volevo trovare un'alternativa più salutare ai miei Alfajores originali (qui nel post della Dani) e che al contempo fossero proponibili a coloro che mangiano vegetariano o che cercano di evitare farine raffinate o di frumento.

 

Gli alfajore de maizena rough

Li ho fatti rustici e più naturali?? Si!! Ecco gli Alfajores Rough!

Ingredienti 

per 30/40 alfajores

220 g di farina di farro (integrale)

200 g di maizena 

100 g di farina integrale di grano saraceno fine (macinata a pietra)

150/170 g di zucchero di canna grezzo (o brown sugar) 

8/9 cucc. di olio extravergine di oliva

2 tuorli e un poco di albume 

2 cucc di farina di mandorle

1 bustina di lievito per dolci (si può ridurre)

1 cucc. di cognac

scorza grattuggiata di un limone

qualche goccia di succo di limone

(semini di una bacca di vaniglia)

(cannella)

un pizzico di sale (o bicarbonato)

acqua q.b. (se necessaria)

 

per guarnire

dulce de leche o altre creme (consiglio crema spalmabile al pistacchio o al caffe, evitate creme di nocciole eccessivamente dolci, eventualmente diminuite la quantità di zucchero)

 

tra parentesi gli elementi facoltativi 

 

Procedimento

La ricetta è semplicissima - se non fosse per tutti questi ingredienti! ahah! - unite tutti gli elementi in una ciotola e lavorate fino ad ottnere un composto morbido e uniforme. Se risulta troppo asciutto aggiungete dell'acqua (io lo faccio sempre, ma andateci cauti). Lasciate riposare in frigo per un quarto d'ora. Stendete una sfoglia dello spessore compreso tra gli 8 mm e i 10 mm, ricavate dei dischi di circa 5 cm di diametro. Disponeteli su della carta da forno in una teglia ed infornate a 180°C per circa 15 min o 10/12 min se il forno è ventilato. Lasciate raffreddare togliendoli dalla teglia e poi guarniteli a piacere!

A molte persone a cui li ho fatti provare è piaciuta più questa versione che quella originale! E non sapevano fosse una ricetta diversa!

Ora provateli voi!

A presto e buona fortuna,

Giorgia

 

P.s. Sisisisisisi!! Dani li adora eccome!!!!

Buon fine settimana a tutti : ci ritroviamo luned 4 maggio!

Daniela :-)

Condividi post

Repost 0
Commenta il post

Gunther 05/01/2015 01:02

sono molto ma molto invitanti