Vi ricordate gli "anche sì" e gli "anche no" di quanche tempo fa? E le ricette per i fans e i pdf per i non fans? E chi ha facebook di qua e chi non l0 ha dall'altra parte?Ecco, dimenticatevi tutto... "Non mi è chiaro tuttavia il perchè formare più gruppi di appassionati(con e senza Facebook) dal momento che a mio parere il vostro blog è già un piccolo mondo perfetto, frequentato da chi gode del vostro modo di scrivere, apprezza le recensioni dei libri e dei viaggi, sperimenta e commenta le ricette... Continua a leggere...»

Condividi post

Repost 0

Se siete alla ricerca di un'idea di cucina dell'essenza, dove la sottrazione è la cifra per assaporare la nitidezza di un piatto, in un accostamento di sapori che supera l'impressione di un contrasto per fondersi in una sublime coincidenza, Carlo Cracco è lo chef che fa per voi. Nel suo percorso professionale spiccano i nomi più insigni della ristorazione mondiale, da Gualtiero Marchesi ad Alain Ducasse, ma l' ultimo approdo è all'insegna dell'originalità, con una cucina che è puro intelletto, scevra... Continua a leggere...»

Condividi post

Repost 0

Stanchi ma felici per la bella giornata trascorsa ( tanto per non farci mancare la citazione dotta, tratta questa volta dai quaderni della sesta elementare di mia nonna), decidiamo di andare a dormire a Kolding, città che, secondo le guide, non merita una vera e propria sosta. Decidete voi (e decidete anche se è il caso di comprarle, 'ste benedette guide...) Al mattino, comunque, siamo pronti per l'altra tappa che aspettiamo con impazienza, vale a dire Odense, la città di Hans Christian Andersen.... Continua a leggere...»

Condividi post

Repost 0

Io, si sa, sono tipa da cinque minuti. I beneficiari, di solito, sono i parenti stretti, sui quali scarico, ogni volta, tutto quello che mi passa per la testa: ma se in ufficio vedete una specie di Erinni in giro di perle e tailluer piombare come una furia nell'ufficio del capo non avete bisogno di bussare alla porta per far vedere che ci siete: basta aspettare cinque minuti, e avrete via libera. La Dani, invece, parte tranquilla: il suo è un calare sicuro, dalla prima alla quinta, accompagnando... Continua a leggere...»

Condividi post

Repost 0

Di Daniela Scroll down for English version Rieccomi a parlare di prodotti di qualità particolare. Quando ero piccola, io e mia sorella prendevamo in giro papà, perchè lui, da appassionato gastronomo e amante dei sapori semplici, ma "ricercati", ogni tanto discuteva con qualche suo amico, come lui appassionato, la miglior qualità dei fagioli prodotti in una certa zona, rispetto piuttosto alle patate di un'altra... a noi sembravano inutili sofismi: le patate sono patate, dovunque tu le prenda "Come... Continua a leggere...»

Condividi post

Repost 0

di Alessandra scroll down for the Englisg version Sono stata in Irlanda vent'anni fa e da allora mi porto dietro il ricordo di un Paese commovente. Erano commoventi i dolci profili delle sue colline, i rosa dell'erica che spiccavano all'improvviso, il verde declinato in ogni sfumatura, gli specchi trasparenti dei suoi laghi, le ombre lunghe dei suoi castelli. Era commovente la dignità di un popolo allora ridotto in povertà, l'attaccamento profondo alle loro radici, la lezione di civiltà che impartiva... Continua a leggere...»

Condividi post

Repost 0

Di Daniela Scroll down for English version "Le mie rose d'autunno" Lo scorso week end ho potuto godere di una riduzione della pena: cioè per meglio dire ho potuto usufruire dell'ora d'aria per un intero week end!! Niente figlie, niente parenti di ogni ordine e grado solo un brevissimo week end con mio marito in Valtellina. La scusa è stata la richiesta del nostro falegname sondalino di venire a montare un sottoscala da lui terminato, prima dell'inizio del mese, complicato in termini di ore libere,... Continua a leggere...»

Condividi post

Repost 0

di Alessandra Scroll down for English Version La crostata più buona che c'è.Punto per 10 persone per la base3 hg di ricotta3 hg di farina 00250 g di burro (proh dolor)*1 cucchiaio di zucchero per il ripieno400 g di ricotta400 di zucchero a velo (potete scendere fino a 300)2 tuorli piccoliwhisky (almeno mezzo bicchierino) Preparare la base come una normale frolla, mescolando tutti gli ingredienti e lasciar riposare per un'oretta in frigo.Per il ripieno, montare la ricotta con lo zucchero, aggiungere... Continua a leggere...»

Condividi post

Repost 0

C'era una volta un giovane carpentiere di nome Ole Kirk Christiansen, che viveva a Billund, un piccolo paese nel cantro dell Jilland. Il giovane, pur essendo povero, era però dotato di molte idee e di spirito di iniziativa e così, quando, nel 1934, anche la Danimarca venne colpita dalla recessione di quegli anni, anziché cercar fortuna altrove, decise di rimanere dov'era e di trovare un modo per sopravvivere alla crisi. Aprì quindi un piccolo laboratorio di giocattoli in legno, che chiamò LEGO, unendo... Continua a leggere...»

Condividi post

Repost 0

ISTRUZIONI PER SCARICARE IL PDFCLICCATE A SINISTRA, SOTTO LA SCRITTA "I PDF DI MENUTURISTICO", METTENDO IL MOUSE SOPRA "IL CESTO DI NATALE" . VI APPARIRA' UNA PAGINA, SU CUI CI SARA' SCRITTO DI CLICCARE "QUI" E VOI OBBEDITE E CLICCATE SU "QUI". DOPODICHE' VI APPARIRA' UN'ALTRA FINESTRA, CON DUE OPZIONI: VISUALIZZA/SCARICA. CLICCATE SULLA PRIMA, SE VOLETE SOLO DARCI UN'OCCHIATA, OPPURE SULLA SECONDA, SE INVECE VOLETE SALVARLO SUL PC.DI PIU', NON SO SPIEGARE: MA SE PROPRIO NON CE LA FATE, SCRIVETECI... Continua a leggere...»

Condividi post

Repost 0